• Rimozione Eternit – E’ un tipo di intervento definitivo cioè si elimina la fonte di rischio. I vantaggi sono la soluzione definitiva nel tempo del problema.
    Le operazioni devono essere condotte salvaguardando l’integrità del materiale. Questo intervento Comporta la necessità di installare una nuova copertura in sostituzione del materiale rimosso (rif. leg. D.M. 06.09.1994);
  • Sovracopertura – Il sistema della sovracopertura consiste in un intervento di confinamento realizzato installando una nuova copertura al di sopra di quella in amianto-cemento, che viene lasciata in sede, quando la struttura portante sia idonea a sopportare un carico permanente aggiuntivo. Per tale scelta il costruttore od il committente devono fornire il calcolo delle portate dei sovraccarichi accidentali previsti per la relativa struttura (rif. leg. D.M. 06.09.1994);
  • Incapsulamento – Possono essere impiegati prodotti impregnanti, che penetrano nel materiale legando le fibre di amianto tra loro e con la matrice cementizia, e prodotti ricoprenti, che formano una spessa membrana sulla superficie del manufatto. I ricoprenti possono essere convenientemente additivati con sostanze che ne accrescono la resistenza agli agenti atmosferici e ai raggi U.V. e con pigmenti. Generalmente, i risultati più efficaci e duraturi si ottengono con l’impiego di entrambi i prodotti (rif. leg. D.M. 06.09.1994 e D.M. 20.08.1999);
  • Fasciatura tubi – E’ una tecnica di bonifica che si effettua su tubi che presentano la coibentazione in amianto. Consiste nella applicazione di isolamento e confinamento idoneo a bloccare la dispersione di fibre di amianto presenti, nel rispetto della normativa vigente. Tale intervento è consigliabile per la sua velocità ed economicità nella soluzione del problema;
  • Bonifica amianto friabile – Questo tipo di intervento si effettua in tutti quei casi in cui l’eternit è in fase di disfacimento e si rende necessario allestire un’area di confinamento prima di procedere trattando il materiale friabile mediante impregnazione con incapsulante fissativo.

Nel caso dell’incapsulamento e della sovracopertura si rendono necessari controlli ambientali periodici ed interventi di normale manutenzione per conservare l’efficacia e l’integrità dei trattamenti stessi.

Chi può effettuare le anzidette operazioni e quali sono le formalità da espletare?

Le sovracoperture, gli incapsulamenti e le rimozioni sono obbligatoriamente effettuati da ditte specializzate in quanto tutte le tecniche risultano complesse sia dal punto di vista operativo che di certificazione.

Misure di sicurezza antinfortunistiche

Le aree in cui avvengono operazioni di rimozione di prodotti in cemento-amianto che possono dar luogo a dispersione di fibre devono essere temporaneamente interdette a persone esterne ai lavori nonché delimitate e segnalate.

Ti potrebbe interessare...